english
has never been so fun!

la nostra filosofia

Afterschool è un luogo di svago dove i bambini imparano a parlare e comunicare in inglese senza nemmeno doverci pensare, tramite questo metodo è possibile raggiungere l’obbiettivo più importante: La padronanza della lingua.
Afterschool non cerca d’insegnare l’inglese scolasticamente, si pone come un’opportunità di divertimento finita la scuola.

Un requisito fondamentale per stimolare il bambino è non farlo annoiare. Infatti ogni momento della lezione non dura mai più di 10 o 15 minuti, ogni concetto appreso viene rivisitato in modi diversi: attraverso il movimento, l’arte, la lettura, la scrittura e il gioco. Questo metodo permette di non spiegare mai il concetto in italiano, usando diversi canali d’insegnamento il bambino apprenderà le informazioni naturalmente.
I concetti astratti, razionali, l’intellettualità affaticano la memoria mentre l’approccio artistico all’ insegnamento ha il vantaggio di coinvolgere il bambino con tutto il suo essere poichè egli partecipa attivamente in ciò che sta imparando.

Cantare, sfidare, osservare e giocare è ciò che il bambino vuole fare finita la scuola ed è ciò a cui Afterschool si dedica attivamente. I bambini sono molto curiosi e si ricordano ciò che trovano interessante, attraverso la scoperta di nuove culture il bambino immagazzinerà non solo le informazioni ma anche la lingua con cui ne verrà a conoscenza.

Essi sono investiti di un ruolo all'interno di un progetto, vengono consultati, possono partecipare alla condivisione degli obbiettivi e alle decisioni operative del progetto stesso.

Ogni bambino deve avere il suo quaderno, che arricchirà durante le lezioni, questo gli darà la possibilità di percepire i traguardi raggiunti e voi genitori potrete informarvi sui temi affrontati e potrete interagire con loro.
Attraverso la realizzazione di se stesso, il bambino vorrà migliorare di sua spontanea volontà e sfruttare al massimo le sue potenzialità, raggiungendo obbiettivi sorprendenti.